Canemorto: doppio muro per il RES+ART Festival

Felice di presentarvi i recenti interventi dei Canemorto, doppio muro per il RES+ART, primo Festival di Street-Art e Graffiti di Cassina de’ Pecchi (Milano).

Il progetto, promosso dall’Amministrazione Comunale, ha avuto come tema principale la TRASFORMAZIONE, in senso urbanistico, culturale, sociale, ambientale ed estetico.
L’evento si è svolto in due domeniche, l’ultima di maggio e la prima di giugno: obiettivo del RES+ART quello di sensibilizzare i cittadini all’arte e quello di ridare vita, colore e risonanza a un piccolo paesino, ricorrendo alla street art come strumento per creare un maggior senso di appartenenza e comunità.

Nel caso delle imponenti opere dei Canemorto, poste una di fronte all’altra, l’impatto visivo è certamente notevole, così come il tema del mutamento, della trasformazione. Come affermano gli stessi organizzatori del festival la street art provoca, è un pugno nello stomaco e “fa vedere quello che forse non tutti vedono o vogliono vedere”, esattamente come nel caso dei Canemorto.
Nei loro murales il tema del mutamento viene ben rappresentato attraverso soggetti distorti e oscuri, quasi disturbanti, delineati con il loro inconfondibile tratto grezzo e con colori brillanti.

Ringraziamo gli artisti per le foto:

canemorto_italy_01b
canemorto_italy_02c

canemorto_italy_05b

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *