Da “Eco-mostri” a “mostri buoni” con Collettivo FX e Reve+

BAUM1

A maggio, partendo da un progetto fotografico di Michele Lapini sugli ecomostri, il CHEAP in collaborazione con BAUM, ha portato in strada l’installazione Cemen-Ti-Amo, sulla progressiva cementificazione che sta avvenendo in Emilia Romagna in particolare e in tutto il territorio italiano. In pieno stile CHEAP, Poster Art Festival, le foto di “mostri di cemento”, incompiuti e abbandonati,  sono state stampate in formato poster e installate con la tecnica del paste up. Successivamente gli artisti Collettivo FX e Reve+ sono intervenuti sui pannelli, dando via ad un processo creativo di trasformazione: sulle fotografie degli scheletri di ecomostri hanno dato vita a “mostri buoni”, delineando muscoli, pelle e idee.

I mostri rappresentati sono il frutto della fantasia dei bambini che sono partiti dal grigio del cemento e hanno immaginato un cambiamento, un mondo fantastico popolato da creature colorate. I mostri sono stati ispirati dai laboratori realizzati tra Bologna e Reggio Emilia: i bimbi e le bimbe coinvolti nell’iniziativa sono quelli delle occupazioni abitative a Bologna, del collettivo Social Log, del Centro Studi Eidos Danza e della classe seconda della scuola primaria Belletti.

Gli artisti hanno portato quei mostri in strada, per spingere i passanti a riflettere su cosa significa prendersi cura del territorio, contrapponendo il grigio degli edifici abbandonati con i colori dei luoghi vivi e vissuti.

Da questa esperienza è nata poi l’idea del “ROSPO Festival“, un non-evento dedicato ai Dubbi degli Adulti. La domanda che si pongono Collettivo FX e Reve+ è la seguente: “i bimbi sono più creativi perché in natura è così, oppure siamo noi adulti che nel corso dello sviluppo diventiamo più tonti?” Gli artisti sottoporranno questa domanda sfruttando vari linguaggi come pittura, fotografia, teatro e danza.
ROSPO Festival è un idea di Reve+ e Collettivo Fx che rimarrà tale (solo un’idea) perché per ora “non hanno più voglia di questioni organizzative”.

Non mi resta che augurarmi che al loro appello rispondano in tanti e che il “ROSPO Festival” diventi reale: passiamo dalla fantasia ai fatti, diamo spazio alle occasioni di incontro e creatività.

baum 8
baum 7
baum 6
baum 5
reve_rospofestival

(foto @ Michele Lapini)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>