Gruppo 77 e Opiemme portano la poesia in strada a Bologna

rotolini poesia opiemme bologna

Mentre Acción Poética (movimento mural letterario nato in Messico nel 1996) festeggia nel 2016 i suoi 20 anni, è innegabile che la “poesia di strada” in Italia rappresenti una frizzante realtà.

tumblr_nz3m2dH1NQ1u80saxo1_1280

Melina Riccio, dalla sua veneranda età, si rivela proprio in questo ambito una delle “street artist” italiane più attive
(da Ariano Irpino, a Genova, da Bologna alla Toscana si possono trovare le sue frasi, tracciate a pennello con pittura rosa o bianca, con invocazioni di pace e a dio).

melina-riccio-greenmagazine
L’Italia,  “patria di poeti e pensatori”, si scopre scenario variegato per la street poetry, con una rosa di artisti-poeti che negli ultimi 10 anni si è arricchita molto.
Fra questi, con quasi 20 anni di attività come Acción Poética, troviamo Opiemme e i suoi “nuovi modi di proporre la poesia” (e un lavoro caratterizzato da letterforms).

In occasione della Giornata Mondiale della Poesia dello scorso 21 Marzo, Opiemme e i poeti del Gruppo 77 hanno sparso versi per le strade di Bologna grazie ai “rotolini di poesia”, a quasi un anno di distanza da quando Opiemme aveva presentato Vortex a Portanova12.
Questi “rotolini” sono dei foglietti arrotolati, raccolti in grappoli, e chiusi con fili che permettono di lasciarli per strada così che i passanti li possano prendere, e scoprire così le poesie al loro interno.
Opiemme torna a uno di quegli interventi che hanno contraddistinto i suoi primi anni di attività, fino al 2003, per trovare una soluzione che in seguito sarà scelta da festival ed eventi, quali la Notte Bianca di Roma del 2007, ParmaPoesia e Musicultura Festival.

Le persone incuriosite, invitate dai poeti del Gruppo 77 a sfilare i “rotolini” dai grappoli, chiedono se siano gratis, si sorprendono, si fermano, li sfilano, leggono, parlano, li conservano.
L’installazione e la distribuzione dei “rotoloni” ha attraversato il centro di Bologna, dalle famose “Due Torri”, lungo via Zamboni fino a via Sante Vincenzi 2, luogo simbolo di “Dialogarti”, festival organizzato dal Gruppo77, che ricerca proprio la commissione fra gli artisti e che quest’anno dal 13 al 15 Maggio ospiterà oltre, che a Opiemme, Chizu Kobayashi, Alessandra Maio, WakUpAndSleep, Matteo Russo, Nicola Casamassima, Mario Beltrambini, affiancati dal compositore e pianista Fabrizio Sirotti e dalle coreografie delle ballerine Sissj Bassani, Sara Magnani e Camilla Neri.

Maggiori informazioni:
Opiemme      www.opiemme.com
Gruppo 77     http://www.gruppo77poesia.it
Dialogarti       http://www.gruppo77poesia.it/dialogarti/

 

rotolini carta opiemme gruppo77 bologna 4

rotolini carta opiemme gruppo77 bologna 5
rotolini carta opiemme gruppo77 bologna 7
rotolini carta opiemme gruppo77 bologna 10

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>